Tekst

Parco

Il valore e la bellezza della natura del Velebit sono stati riconosciuti molto tempo fa. Nell'ambito del programma UNESCO Uomo e Biosfera (MAB – Man and Biosphere ) nel 1978 la montagna Velebit è stata inserita nella rete mondiale di riserve della biosfera. Tre anni dopo tutto il territorio del Velebit diventa parco naturale. All’interno del parco ci sono ben due parchi nazionali – a sud il Parco nazionale Paklenica dichiarato ancora nel 1949, e nella zona settentrionale il Parco nazionale Velebit settentrionale dichiarato il parco nazionale mezzo secolo dopo.

Il Velebit settentrionale, fondato nel 1999, è il più giovane di otto parchi nazionali in Croazia. Questa zona del Velebit rappresenta un vero mosaico formato da diversissimi habitat dimora per molte specie vegetali, animali e fungine le cui ricchezze abbiamo appena iniziato a scoprire. Proprio la diversità delle forme carsiche, del mondo vivo e del paesaggio, creati nella maggior parte dall’uomo, era il motivo per cui questa zona è stata dichiarata il Parco nazionale Velebit settentrionale.

 
 

Il Parco nazionale Velebit settentrionale comprende anche alcune zone protette da prima quali la riserva rigida Hajdučki i rožanski kukovi, la riserva botanica Visibaba – luogo della pianta endemica sibiraea croatica e la riserva botanica Zavižan-Balinovac-Velika kosa all’interno della quale è situato anche il noto Orto botanico del Velebit, dichiarato il monumento dell’architettura dei parchi.

Per via dei suoi valori il Parco nazionale Velebit settentrionale fa parte della Rete nazionale ecologica ed è stato inserito nella proposta per la rete futura delle aree Natura 2000.

Il Parco nazionale Velebit settentrionale aderisce anche alla rete Destinazioni europee di eccellenza (EDEN), in qualità di vincitore nazionale del concorso in tema „Turismo e aree protette“.

Insieme al Parco nazionale Paklenica ed il Parco naturale Velebit, il Parco nazionale Velebit settentrionale è compreso in cinque aree europee pilota nell’ambito del progetto Rewilding Europe.

 
 

Carta d’identità del Parco

  • Anno di fondazione: 1999.
  • Superficie: 109 km2
  • Altitudine: 518-1.676 m
  • Cima più alta: Veliki Zavižan
  • Rete ecologica: SÌ
  • Natura 2000: SÌ (proposta)
  • Categoria IUCN: II (parco nazionale)

Ruolo del Parco nazionale

La destinazione del Parco nazionale è innanzitutto conservare i valori naturali autentici e la natura viva configura una loro parte sostanziale. Le aree protette hanno un ruolo cruciale nella lotta per la sua conservazione perché la mancanza dello spazio di vita è un grosso problema degli esseri umani sul nostro pianeta.
Le infrastrutture e altri stabilimenti entrano sempre di più nelle zone naturali spezzando e frammentando lo spazio negli isolotti isolati non sufficientemente grandi per la vita di molte specie. Ogni azione importante nello spazio naturale rappresenta un ostacolo insuperabile per una delle specie che si muove e estende su un territorio più ampio.
Il ruolo delle aree protette quale il Parco nazionale Velebit settentrionale è di salvaguardare nel proprio territorio gli ecosistemi sani e stabili in cui vive un grande numero di specie. Tali zone naturali sono inestimabili perché garantiscono alle aree circostanti più ampie l’aria e l’acqua più pulite, la salute, il terreno più fertile, il clima più stabile e piacevole ed agli uomini che ci soggiornano offrono un ristoro fisico, mentale e spirituale.

 
 

Rete ecologica nazionale (NEM) e Natura 2000

Sul territorio croato esiste la Rete ecologica nazionale (NEM) della Repubblica di Croazia, nota anche per la sua sigla inglese CRO-NEN (Croatian national ecological network). È stata dichiarata nel 2007 ed il Parco nazionale Velebit settentrionale fa parte di essa quale territorio importante per gli uccelli rapaci, gufi, bestie grandi, camosci, galli cedroni ed altre specie in pericolo, nonché per 17 tipi di habitat.

Nel tentativo di assicurare il sufficiente spazio di vita per la natura l’Unione europea ha creato la rete ecologica Natura 2000 – rete di aree importanti per le specie e gli habitat rari e in pericolo. Ogni paese aderente è tenuto a costituire il proprio ramo della rete, mentre le specie e gli habitat in base a cui vengono dichiarate le aree Natura 2000 e le specie di qualifica, sono riportati nella Direttiva sugli uccelli e nella Direttiva sugli habitat. Queste ultime sono contestualmente anche due normative di base della legislazione dell’Unione europea per la conservazione della natura.
Il Parco nazionale Velebit settentrionale fa parte della proposta della rete croata Natura 2000 quale area importante per le bestie grandi e dieci tipi di habitat mentre tutto il Velebit quale area importante per 17 tipi di uccelli, 21 specie di altri animali e 13 tipi di habitat. La rete Natura 2000 sarà costituita con l’entrata della Croazia nell’Unione europea.

Le aree della Rete ecologica nazionale (NEM) e della Natura 2000 si sovrappongono in molte parti, però nella Rete ecologica nazionale (NEM) sono inserite alcune zone importanti per la Croazia, ma non particolarmente significanti al livello europeo e viceversa. Informazioni più dettagliate sulla Rete ecologica nazionale (NEM) e sulla futura rete Natura 2000 sono disponibili nelle pagine web dell’ Ente statale per la protezione della natura.

Destinazione europea di eccellenza (EDEN)

EDEN è una sigla che sta per le Destinazioni europee di eccellenza (European Destinations of ExcelleNce) - progetto che promuove i modelli dello sviluppo sostenibile del turismo nella Comunità europea. Il progetto è basato sulla selezione nazionale delle destinazioni turistiche d’eccellenza per ogni paese membro puntando sui valori, sulla diversità, ma anche sulle caratteristiche comuni delle destinazioni europee e favorendo il collegamento in rete delle destinazioni premiate. Lo scopo del progetto è sviluppare e promuovere le destinazioni poco sviluppate dal punto di vista turistico.
Ogni anno la Commissione europea sceglie il tema e nel 2009 al Parco nazionale Velebit settentrionale a Bruxelles è stato assegnato il riconoscimento quale vincitore nazionale del concorso in tema “Turismo e aree protette”. Più del progetto EDEN.

 
 
Tekst