Tekst

Orto botanico del Velebit

Nelle immediate vicinanze dello Zavižan, a una quindicina di minuti di cammino dal rifugio alpino, si trova l'Orto botanico del Velebit, fondato nel 1967 su iniziativa del dr. Fran Kušan, docente alla Facoltà di Farmacia e Biochimica di Zagabria. L’idea che guidava i fondatori dell’Orto botanico è attuale ancora oggi – volevano avvicinare la ricchezza della flora del Velebit non solo agli scienziati, ai ricercatori ed agli appassionati del Velebit, ma a tutti i visitatori del Velebit settentrionale. Poco dopo la costituzione dell’Orto la zona circostante è stata denominata Riserva botanica speciale Zavižan- Balinovac-Velika kosa.

L'Orto è situato a 1.480 metri sopra il livello del mare. Nella sua parte centrale troviamo la dolina Balinovačka ponikva attorno a cui porta un sentiero circolare in pietra lungo 600 metri. Da esso potete salire per i sentieri alpinistici sulle vette circostanti – Velika kosa (1.622 m di altitudine), Balinovac (1.602 m di altitudine) e Veliki Zavižan (1.676 m di altitudine). Dal sentiero si diramano anche le scale in pietra per cui potete scendere in fondo alla Balinovačka ponikva, a 1.430 m di altitudine.

Oggi nell’Orto crescono circa 500 specie vegetali di cui alcune sono spontanee, mentre le altre sono state portate dalle altre zone del Velebit. Tra di esse troviamo anche alcune specie più rare del Velebit – degenia velebitica (Degenia velebitica), sibiera croata (Sibirea altaiensis ssp. croatica), stella alpina carsica (Leontopodinum alpinum ssp. krasense), garofano velebitico (Dianthus velebiticus), primula di Kitaibel (Primula kitabeliana), aquilegia di Kitaibel (Aquilegia kitaibelii) arabetta croata (Cardaminopsis croatica). È particolarmente interessante il grande sasseto su cui crescono molte specie attraenti. Per la visita dell’Orto ci vuole circa un’ora di cammino leggero e il periodo migliore per le visite sono i mesi di giugno e luglio durante la fioritura della maggior parte della vegetazione.

Nell’Orto troviamo anche una stazione botanica, ci sono un punto di riposo e le panchine per i visitatori. Le specie vegetali sono contraddistinte con le targhe, mentre i pannelli didattici mettono in rilievo i valori naturali fondamentali dell'Orto.

Fino alla proclamazione del Parco nazionale Velebit settentrionale nel 1999 dell'Orto si occupavano i dipendenti dell'Azienda forestale di Krasno, mentre i lavori professionali erano affidati alla Commissione per le proposte delle misure professionali e per la vigilanza professionale, composta di rinomati scienziati e professionisti.

L'Orto in numeri

  • Anno di costituzione dell'Orto: 1967
  • Anno di proclamazione dell'Orto quale monumento naturale protetto: 1969
  • Anno di costituzione della riserva: 1971
  • Superficie dell'Orto: 50 ha
  • Superficie della riserva: 68 ha
  • Altitudine dell’Orto: 1.480 m
  • Numero di specie vegetali nell’Orto: circa 300

Curiosità

Il simbolo dell’Orto botanico del Velebit è una specie endemica, degenia velebitica, in frutto la cui soluzione grafica è stata ideata dal noto pittore accademico Eduard Kovačević. La degenia cresce sul Velebit naturalmente solo nella sua parte centrale e nel Parco nazionale Velebit settentrionale esclusivamente sul territorio dell’Orto botanico del Velebit e della riserva dove è stata portata dall’uomo.

 
Tekst